Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

VALSESIA BASKET SI ARRENDE ALLA CAPOLISTA ETRUSCA BASKET SAN MINIATO!

Lunedì 17 Febbraio 2020 in Prima Squadra

 

CAMPIONATO DI SERIE B GIRONE A   22^ GIORNATA  (7^ DI RITORNO)

Una Gessi Valsesia Basket rimaneggiata ed in emergenza ha sfidato ieri sera la capolista Blukart Etrusca Basket San Miniato, alla quale ha dovuto cedere le armi con il punteggio finale di 56-77. Una partita combattuta con coraggio dagli Eagles, privi dei compagni di squadra Ingrosso (fermo ai box per problemi fisici, ma presente in panca per supportare e sostenere i compagni) e Bedini (impegnato con la Nazionale albanese) e che in settimana si sono allenati a ranghi ridotti per pregressi problemi fisici di alcuni giocatori non del tutto risolti. I ragazzi di coach Bolignano hanno tenuto botta agli avversari per 15 minuti, giocati sul filo dell’equilibrio (parziale di 29-29), poi le maggiori rotazioni degli ospiti e la maggiore intensità e freddezza in area avversaria hanno permesso ai toscani di portare a casa i due punti che consentono loro di mantenere il primato solitario. Un grande tifo, l'immancabile sostegno, l’affetto di sempre e l’attaccamento alla squadra l’hanno dimostrato i tifosi presenti sugli spalti che, raccogliendo l’appello  di coach Domenico Bolignano fatto in settimana, sono accorsi numerosi al Pala Loro Piana e, insieme agli irriducibili Dunkers, hanno incitato la squadra fino alla fine, tributando a tutti calorosi applausi finali, compresi i due ex di turno Renato Quartuccio ed Edoardo Caversazio. Un momento di grande commozione è stato quando i Dunkers hanno esposto uno striscione con la scritta “Anastasia sempre nel cuore” riferito alla “Principessa dei tubicini” volata in cielo una settimana fa.

 Il commento post partita di coach Domenico Bolignano: " Abbiamo affrontato questo match sapendo che saremmo andati incontro a tante difficoltà, perchè ci siamo allenati veramente poco: in realtà sono tre settimane che abbiamo fatto solamente quattro allenamenti scarsi 5 vs 5 per via dei tanti infortuni occorsi ad alcuni giocatori, per via che Bedini è fuori con la Nazionale e che quindi facciamo davvero fatica a trovare il ritmo partita in allenamento. Ci abbiamo provato attraverso le ultime partite, ma già con Omegna ci sono stati i primi segnali, poi con Piombino ed ora con San Miniato, squadra che gioca con un'intensità notevole e che riesce a mantenerla per tutta la partita. Quindi è ovvio che, dal punto di vista tattico avevamo provato a preparare una partita sempre, e lo ribadisco, nel limite del possibile, avendo avuto a disposizione solo due allenamenti di quaranta minuti, ciascuno di 5vs5. Abbiamo provato a metterci in zona, sapendo che comunque loro potevano fare parecchie palle perse e metterli in difficoltà sfidandoli al tiro, cosa che è andata in maniera eccelsa nel momento in cui l'abbiamo interpretata nel migliore dei modi perchè, fino a due minuti dalla fine del secondo quarto la partita era in perfetta parità, ma poi due o tre episodi di non comunicazione da parte nostra, hanno dato l'opportunità ai nostri avversari di gasarsi e provare a prendere quel vantaggio che li ha portati a +10 all'intervallo e quindi a prendere più fiducia. Noi eravamo consapevoli che giocare una partita contro la prima in classifica privi di due giocatori importanti come Ingrosso e Bedini, avremmo senza dubbio sofferto. Purtroppo loro sono stati più bravi, mentre noi nei momenti di difficoltà avremmo dovuto assumerci più responsabilità, con però la libertà mentale di sapere che potevamo sbagliare. Invece spesso ci siamo assunti responsabilità andando oltre a quelle che erano le situazioni del piano partita pensando di poter dare una mano in più, ma così non è stato. Dispiace per i tifosi, ma noi ci abbiamo davvero provato con tutti i nostri limiti e con tutti i nostri mezzi, consapevoli delle difficoltà: li ringraziamo per averci sostenuto fino alla fine e continuiamo a ringraziarli  per il sostegno che ci daranno durante le prossime partite. Chiedo scusa io a nome della squadra ai tifosi, qualora pensino che abbiamo fatto una "figuraccia". Credo invece che abbiamo provato a limitare i danni il più possibile, anche in funzione del fatto che sabato prossimo avremo una partita importante in trasferta (a Torrenova - Sicilia n.d.r.) e per le altre partite importanti che ci aspettano. Fortunatamente il calendario ci aiuta ad essere padroni del nostro destino, affrontando sfide che giocheremo contro le nostre dirette concorrenti: dovremo essere bravi e proiettati mentalmente verso queste partite, veri scontri diretti da vincerne il più possibile".

 

Gessi in campo con Faragalli, Petracca, Di Meco, Cazzolato (K) e Ambrosetti, la Blukart con Carpanzano, Enhie, Caversazio, Quartuccio e Tozzi. Apre subito il gas la Blukart che al 2' di gioco è in vantaggio di sei lunghezze grazie ai canestri di Enhie e Carpanzano; gli Eagles rispondono con capitan Cazzolato (2/2) e con Di Meco che segna due canestri consecutivi da sotto, per i viaggianti replica Moretti prima dall'area e poi dall'angolo, Petracca segna dal pitturato su assist di capitan Cazzolato, va a bersaglio Benites, Enhie ne mette due dalla lunetta, Cinalli scocca una freccia da tre punti, Carpanzano si fa una gita proficua in lunetta e coach Bolignano ferma il match al 7'(11-16). Al rientro, Carpanzano ancora in lunetta ne mette 1/2, Di Meco segna da sotto le plance su assist di Cinalli ed infine altri due giri in lunetta per Faragalli (4/4) e Neri (3/4). La prima frazione di gioco termina con i toscani avanti di tre lunghezze : 17-20. Il secondo quarto lo apre il giovane pivot Dosic con un canestro da sotto e Petracca segna il canestro del sorpasso al 12' (21-20), i toscani sono attenti e guardinghi e si riportano in scia con Carpanzano e Caversazio, mentre in transizione va a bersaglio capitan Cazzolato e coach Barsotti chiama il minuto di sospensione al 14' (23-24). Al rientro sul parquet il giovane play valsesiano Vercelli in lunetta ne mette 1/2 riportando la perfetta parità (24-24), Morciano fa male dalla distanza, viaggi in lunetta per Di Meco (1/2) e Vercelli (2/2), Neri va a bersaglio, Di Meco fa altrettanto su assist di capitan Cazzolato e al 16' l'equilibrio regna sovrano (29-29). Gli Eagles però si distraggono e si disuniscono e la capolista è pronta a colpire: in pochi minuti piazza un break di 12-0 con Morciano, Carpanzano e Tozzi, mentre i padroni di casa non trovano più la via del canestro e mettono in tasca solo due punti dalla lunetta con capitan Cazzolato. Si va a riposo con gli ospiti avanti di dieci lunghezze: 31-41

Al rientro dall'intervallo Ambrosetti apre le danze, ma i toscani iniziano a giocare ad alta intensità e piazzano un altro mini parziale di 10-0 grazie ai canestri di Carpanzano e Caversazio e alle bombe di Enhie e Quartuccio, costringendo la panchina valsesiana a chiamare time out al 24' (33-51). Al rientro in campo gli Eagles tentano in tutti i modi di rimanere a contatto del match con le incursioni di Petracca, capitan Cazzolato ed Ambrosetti che subiscono fallo e in lunetta sono precisi, mentre per la Blukart va a segno Tozzi e la panchina toscana ferma tutto al 27' (39-53). Al rientro, scudi in difesa e tanti errori al tiro fanno sì che negli ultimi tre minuti segnino solo Tozzi, capitan Cazzolato dalla lunetta (1/2) e Neri dall'area. Il terzo periodo termina con la Blukart avanti 40-57. L'ultimo periodo inizia con il canestro di Regoli dopo un minuto di gioco, Enhie carica e coach Bolignano ferma il cronometro al 32' e sprona suoi a non mollare (40-61). Al rientro in campo Petracca va in lunetta ed è preciso, capitan Cazzolato va caparbiamente al ferro, Enhie segna da tre e Carpanzano ci mette il carico, risponde ancora capitan Cazzolato ma i toscani allargano la forbice con Moretti e Benites (tripla) inducendo il coach valsesiano a chiamare il terzo ed ultimo time out al 35'. Al rientro, capitan Cazzolato combatte in attacco e, fermato fallosamente, in lunetta è glaciale (2/2), per i toscani segnano Neri e Morciano mentre dall'altro lato rispondono Vercelli ed Ambrosetti. Al 38' coach Bolignano fa entrare su parquet il giovane play valsesiano Carlo Robino, che fa il suo esordio in campionato tra gli applausi dei tifosi valsesiani presenti sugli spalti. Ancora il tempo per un canestro di Regoli per gli ospiti e Di Meco mette il sigillo sulla partita con due canestri consecutivi. Finisce 56-77.

I tabellini

Gessi Valsesia Basket – Etrusca Basket San Miniato: 56 - 77

Parziali: 17-20; 31-41 (14-21); 40-57 (9-16); 56-77 (16-20).

Gessi Valsesia Basket: Faragalli 4, Ingrosso ne, Rossi ne, Petracca 8, Cinalli 3, Dosic 2, Vercelli 5, Di Meco 13, Cazzolato 15, Ambrosetti 6, Robino. 

Coach: Domenico Bolignano       Ass.coach: Giovanni Gagliardini – Francesco Gagliardini

 Blukart Etrusca Basket San Miniato: Carpanzano 17, Enihe 12, Neri 9, Ciano, Benites 4, Moretti 7, Regoli 4, Morciano 9, Daini Palesi, Caversazio 4, Quartuccio 3, Tozzi 8.

Coach: Federico Barsotti          Ass.coach: Filippo Miniati- Gabriele Carlotti- Simone Latini .

 

Arbitri: Sigg. Nonna Donato Davide di Milano e Gurrera Simone di Vigevano (Pv).  

Prossimo appuntamento per gli Eagles sarà l'insidiosa e lunga trasferta in Sicilia, a Torrenova (Messina), sabato 22 febbraio 2020, palla a due alle ore 21:00 al PalaTorre, dove ad attenderli ci sarà la squadra di casa Levante Torrenova, reduce da uno stop esterno contro Lucca e desiderosa di riscatto davanti al proprio pubblico. Forza ragazzi, 

 

Siamo sempre con voi!

#GOOOEAGLES

#CEROCISONOCISARO

#ILVALSESIABASKETSONOIO

http://www.valsesiabasket.it/

Letizia Bertini - Marco Pimazzoni

Ufficio Stampa Valsesia Basket